27 GENNAIO – GIORNATA DELLA MEMORIA

GIORNATA MEMORIA

Un dovere morale, civile, politico, quello di celebrare la “giornata della memoria” e non stancarsi mai di dire: “ per non dimenticare”: non dimenticare i milioni di esseri umani sterminati nei campi di concentramento; non dimenticare che spesso il passo verso la follia è sin troppo breve; non dimenticare la banalità del male; non dimenticare i suoni sinistri dell’olocausto; non dimenticare perché non si ripeta l’orrore!

Le istituzioni, la società civile, le scuole, tutti sono chiamati all’appello, oggi più che mai, che le sensibilità collettive sembrano scivolare nella massa silenziosa degli indifferenti; oggi più che mai, che qualcuno torna a riesumare “i savi di Sion”; oggi più che mai, che l’occidente opulento ormai in affanno cerca e trova il capro espiatorio nei “disperati”, nei “violentati”, negli “ultimi” di questo mondo.

La cittadinanza tutta è invitata a partecipare all’incontro che si terrà martedi 29 gennaio ore 11.00, presso l’Istituto Nervi, per celebrare la “giornata della memoria”, con letture tratte dal libro di Giancarlo Onorati “E’ inutile più sperare”, la storia di una famiglia sezzese di origine ebrea, deportata nei campi di concentramento. L’Amministrazione Comunale ringrazia il Dirigente scolastico, gli insegnanti, gli studenti del “Nervi” per la sensibilità mostrata nell’accogliere l’iniziativa: ben vale sacrificare qualche ora di lezione per celebrare e non cancellare la “memoria” di una pagina di storia tanto tragica, tanto orribile, tanto vicina.

IL SINDACO