Usi impropri fornitura idrica potabile

logoaceaAcea Ato 2 comunica con nota giunta al protocollo il 11.7.2016 n. 8128 quanto segue:
E' ormai notorio che all'approssimarsi del periodo estivo gran parte degli utenti privati proprietari di dimore dotate di aree verdi, intensificano l'utilizzo della risorsa idrica potabile anche per fini diversi da quelli canonici,quali ad esempio l'innaffiamento di orti e giardini o al riempimeto di piscine private. Tale fenomeno comporta inevitabilmente una fase di forte incremento di consumi idrici concentrati sia dal punto di vista territoriale che temporale, il quale origina, dal punto di vista delle condizioni di fornitura idrica, situazioni di disagio per tutte le altre utenze.
In tale contesto, infatti gli impianti e le reti non riescono a garantire la corretta fruizione del servizio idrico.
Nell'intento, pertanto,di impedire l'utilizzo della risorsa idrica destinata a tale attività, si chiede, nello spirito di collaborazione che da sempre contraddistingue il rapporto con codesta Amministrazione, di notificare, se non già fatto, tramita apposita Ordinanza Sindacale, il divieto dell'utilizzo della risorsa idrica per scopi diversi da quello potabile e di dare corso ad azioni che nè scoraggino l'uso improprio.