Logo GAL MontiLepiniCOMUNICATO STAMPA - Finanziato il “Gal Monti Lepini”
Il Piano d’Azione Locale supera la selezione del bando regionale
La Regione Lazio ha pubblicato la graduatoria della selezione delle proposte di PSL predisposte nel rispetto delle disposizioni contenute nel bando della Misura 19 del Programma Leader Piano di Sviluppo Rurale del Lazio 2014/2020 .

Nella graduatoria dei progetti ammessi rientra Il Piano di sviluppo del "Gal dei Monti Lepini" che supera la selezione prevista dal bando regionale in coerenza con quanto rappresentato dal progetto presentato.

Si tratta di un risultato molto importante per il territorio interprovinciale di Latina, Frosinone e Roma e per i 18 comuni soci del Gal che si sono impegnati insieme ai privati e agli altri Enti Pubblici a consolidare una visione sistemica del comprensorio dei Lepini .

Con il Piano di sviluppo Locale approvato s'intende sviluppare una strategia sinergica incentrata sulla specificità turistica dei Monti Lepini attraverso la valorizzazione delle filiere dei prodotti locali (prodotti agroalimentari di pregio, tradizioni enogastronomiche e ristorazione) e la messa in rete del ricco patrimonio culturale, artistico ed archeologico del territorio.

In questa direzione si vogliono svolgere le seguenti azioni prioritarie:

  • creazione di collegamenti virtuali tra le diverse aree del territorio attraverso la definizione di itinerari e tematismi che valorizzino i luoghi di maggior interesse, i prodotti e le tradizioni enogastronomiche e migliorino i servizi dell'accoglienza;

  • nascita di nuove iniziative, nuovi prodotti e servizi che diano supporto alla strategia dell’accoglienza perseguita con il PSL (info, trasporti, prenotazioni, guide, …);

  • sviluppo di interazioni tra i produttori agricoli del comprensorio e gli operatori dei servizi di trasformazione, commercializzazione e ristorazione per il sostegno del mercato interno ed esterno dei prodotti locali;

  • accorciamento delle filiere agroalimentari in relazione all’opportunità di rivitalizzare i mercati locali in funzione dei maggiori flussi turistici;

  • favorire la crescita di servizi di ricettività diffusa nelle aziende agrituristiche in chiave multifunzionale e secondo criteri e presupposti di collegamento delle strutture alla presenza di itinerari tematici.

Il Gal dei Monti Lepini avvierà da subito le procedure previste dal Programma Leader per impegnare in tempi rapidi la dotazione finanziaria di sei milioni di Euro di spesa pubblica attraverso una capillare azione di comunicazione e attraverso la tempestiva pubblicazione dei bandi a favore degli operatori privati e degli Enti locali.

Il Presidente della Compagnia dei Lepini Quirino Briganti, che ha coordinato tutta la fase preliminare della costituzione del Gal dei Lepini, dichiara: ”Il riconoscimento della bontà del nostro progetto, con il superamento della selezione prevista dal Bando regionale, apre una fase nuova per la promozione e valorizzazione del nostro territorio. Quanto contenuto nel Piano d’Azione Locale rappresenta una valida strategia per avviare iniziative di sviluppo territoriale volte a valorizzare le filiere agroalimentari ed enogastronomiche tipiche e l’ingente patrimonio dei beni culturali dei Lepini”.

Il Presidente del Gal Monti Lepini Tommaso Conti, attuale Sindaco di Cori, afferma: "L'approvazione del Gal Monti Lepini è un grande risultato per tutto il territorio e premia il lavoro di concertazione corale pubblico-privata. Un’ occasione per valorizzare e promuovere, attraverso le azioni contenute nel PSL, il territorio e le sue risorse agro-alimentari e culturali. Accogliamo con soddisfazione questa nuova sfida e da domani saremo pronti per dare avvio alle procedure per l'attivazione dei contenuti del Piano di Sviluppo Locale”.

Cartina GAL MontiLepini

Gal Monti Lepini, l'elenco dei comuni soci

I comuni compresi nel comprensorio dei Monti Lepini che hanno aderito all’iniziativa di sviluppo locale di tipo partecipativo (SLTP) sono i seguenti: Amaseno (FR), Artena (RM), Bassiano (LT), Carpineto Romano (RM), Cori (LT), Gavignano (RM), Giuliano di Roma (FR), Gorga (RM), Maenza (LT), Norma (LT), Patrica (FR), Priverno (LT), Rocca Massima (LT), Roccagorga (LT), Segni (RM), Sermoneta (LT), Sezze (LT), Villa S. Stefano (FR).

Sezze, 28.10.2016

Ufficio stampa

Compagnia dei Lepini s.c.p.a.